Addominali scolpiti: Ecco i segreti dei personal trainer

Avere addominali perfetti è un’impresa molto difficile: il motivo è legato al fatto che la zona degli addominali sia un punto in cui, sia per gli uomini che per le donne, si accumula il grasso.

Naturalmente, ottenere degli addominali scolpiti è possibile, ma è bene tenere a mente diversi consigli. In questo articolo illustreremo i segreti del personal trainer per avere un addome duro e scolpito: vediamo insieme quali sono.

Addominali scolpiti: i segreti del personal trainer

1) L’alimentazione

Il primo passo da fare per ottenere degli addominali scolpiti è quello di curare l’alimentazione. Di fatto, è importante eliminare o, almeno, ridurre il grasso concentrato sull’addome in modo da esaltare gli addominali.

Per farlo, è necessario seguire una dieta dimagrante o, in ogni caso, una dieta equilibrata composta da cinque pasti principali, cercando di ridurre il cibo spazzatura e le bevande gassate, che possono portare all’effetto opposto.

Una dieta per gli addominali non esiste, per questo motivo è indispensabile seguire un’aliementazione che consenta di perdere massa grassa e sviluppare massa magra.

In particolare, non ci sono cibi specifici da assumere, ma sarebbe meglio preferire la frutta e la verdura, i cereali integrali, i legumi, i grassi buoni, la carne magra e il pesce.

Come sappiamo, è la colazione il pasto più importante della giornata e deve essere abbondante, soprattutto se ci si allena subito dopo o se ci servono le energie per andare a lavoro. Gli altri pasti della giornata devono essere meno abbondanti, ma comunque abbastanza sazianti e mai scarsi.

2) Bere tanta acqua

L’acqua è fondamentale per la sopravvivenza, ma sapevate che è importante anche per ridurre i centimetri sulla vita e sui fianchi? Di fatto, l’acqua non ha il potere di sciogliere il grasso, ma è una grande alleata in tutte le diete, poiché permette di sgonfiare lo stomaco e di aumentare il senso di sazietà.

Molto spesso, infatti, crediamo di avere fame, mentre necessitiamo solo di bere. La quantità di acqua indicata giornalmente per un adulto è quella di almeno due litri, ma può aumentare in base all’attività fisica che viene praticata.

Inoltre, l’acqua aiuta anche a eliminare la ritenzione idrica e la cellulite, contribuendo a migliorare la salute generale dell’organismo.

3) Fare un ottimo riscaldamento

Per ottenere degli addominali scolpiti non basta seguire una dieta adeguata, ma è necessario anche allenarsi in maniera costante. Prima di iniziare, però, è importante fare un buon riscaldamento per preparare tutti i muscoli del corpo: può essere utile, ad esempio, per stimolare la circolazione sanguigna e per migliorare la propria elasticità.

Una delle attività maggiormente consigliate per effettuare un buon riscaldamento è il salto con la corda, che permette anche di bruciare molte calorie e di attivare il metabolismo. Ancora, può essere utile fare un quarto d’ora di tapis roulant oppure di corsetta leggere o sul posto.

4) Allenarsi

Una volta effettuato il riscaldamento, siete pronti per il vero e proprio allenamento. Sono tanti gli esercizi che possono stimolare e favorire la formazione degli addominali, da effettuare in palestra, dove sarete seguiti da un personal trainer, oppure a casa, dunque a corpo libero.

Per un ottimo risultato è consigliato allenarsi al massimo quattro volte a settimana, in modo da permettere ai muscoli di riposarsi il tempo adeguato: è sbagliato, infatti, allenarsi tutti i giorni, specialmente per le persone che non praticano attività fisica da molto tempo o non ne hanno mai fatto.

La parola chiave per ottenere addominali scolpiti è una, ovvero costanza. Allenarsi ogni giorno ci porterà, a lungo andare, ad arrenderci e a non raggiungere il nostro obiettivo: è meglio ridurre gli allenamenti e lavorare su diverse parti del corpo.

5) Esercizi per gli addominali scolpiti

Sono tanti gli esercizi consigliati per ottenere gli addominali scolpiti. Tra i principali vi è, senza dubbio, i crunch: si tratta dei più famosi, che si svolgono sdraiati su un tappetino, portando le mani dietro la testa.

Con questo esercizio vengono allenati gli addominali inferiori, quelli trasversali e quelli obliqui. Tuttavia, non sono i più efficaci, ma vi sono tanti altri esercizi che possono permettervi di ottenere un ventre piatto.

Oltre al crunch, è possibile svolgere il famoso plank: si tratta di un esercizio odiato da molte persone, che consiste nel posizionarsi a terra sostenendo il proprio corpo con i gomiti e le punte dei piedi, restando in quella posizione per un po’ di tempo (trenta secondi, un minuto ecc…).

In questo modo, andrete ad allenare tutto l’addome e anche le braccia e potrete scegliere voi se rendere l’esercizio più complicato aggiungendo giri o alzate laterali.

Ancora, vi sono tanti esercizi che vi permetteranno di allenare gli addominali in maniera indiretta, ad esempio un giro in bicicletta, il sollevamento delle gambe e laterale, o i famosi esercizi con la palla medica.

Ricordate, inoltre, che in un primo tempo non è importante la quantità quanto più la qualità: infatti, è meglio concentrarsi più sul metodo di esecuzione degli esercizi che sul numero effettivo.

Infine, abbiamo deciso di consigliarvi uno strumento che vi permetterà di allenare l’addome e di svolgere tanti esercizi differenti: si tratta, infatti, della panca per addominali. Questo è un attrezzo presente in tutte le palestre, ma di cui si può disporre comodamente anche nella propria abitazione, che consente di allenarsi in maniera semplice e costante.

In particolare, avrete la possibilità di svolgere diverse tipologie di crunch, come quelli inversi e quelli laterali. Il bacino e le gambe, durante questo esercizio, restano ferme e il lavoro viene svolto essenzialmente dalla zona dell’addome. Per ottenere dei risultati soddisfacenti basteranno anche solo trenta minuti di attività su questo macchinario.

Errori da evitare con la panca per gli addominali

Se avete deciso di utilizzare una panca per gli addominali è bene conoscere gli errori da evitare. Tra i principali vi è, senza dubbio, il fatto che la schiena debba essere tenuta saldamente sulla panca, ma non bisognerà mai alzarla: questo causerebbe dei problemi non indifferenti alla postura.

Ancora, non bisogna effettuare gli addominali facendo leva sulle braccia, che dovranno essere posizionate dietro la nuca. Infatti, è necessario che sia l’addome a svolgere tutto il lavoro.

 

Lascia un commento